A 150 Km

Carissimi, non mi sono fatto sentire in questi giorni poiché non ho avuto la possibilità o la connessione, e a volte il tempo. Perché appena si arriva a fine tappa le priorità sono: trovare da dormire, lavarsi e lavare i panni, mangiare e andare a dormire prima possibile, cioè prima delle 21,30. Anche se camminando e conoscendo amici nuovi, siamo tentati di fare tardi: anche fino alle 22!!

Giornate fantastiche! Io ho risolto i problemi muscolari e tendiniti varie. Anche con qualche doloretto ora cammino per divertimento. Basta poco per riprendere le forze. Insieme a Sara, Cristina (milano) e Franco, Alessia, Roberta, Cristiano (Padova), con Silvia e Cinzia che ci precedono di una tappa e Giovanni che ci sostiene da casa, siamo entrati in Galizia. Oggi. Una tappa più bella dell’altra.

Non posso davvero descrivere ciò che provo. Il mio credito di connessione sta per scadere.

Anche se la meta è il Cammino, ora mancano 150 Km a Santiago. Ci aspettano le foreste della Galizia. Ultreia.

A 150 Kmultima modifica: 2008-07-24T17:15:13+00:00da viandante8
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “A 150 Km

  1. E bravo a DD!!!
    Fisicamente, dopo 3 settimane, e’ normale stare meglio. Ma la cosa piu’ importante e’ che se aguzzi gli occhi sotto al palmo della mano, vedi lo striscione con la scritta “ARRIVO”. Tralascio quello che vuol dire a livello “non umano”. Cominci a mancarmi… ciao DD! Vittoriano.

  2. Finalmente ti fai risentire, pensavamo che ti fossi dato alla macchia; da adesso in poi la strada sarà tutta in discesa, buon cammino!!!!!!. Ciao ciao da Rosanna, Carmela e Janet

  3. La meta si avvicina e la serenità, la stanchezza del corpo e la libertà della mente rendono ogni giorno più chiara e lucida la bellezza di un cammino fatto di incontri, alle volte inaspettati, di piccole difficoltà, comunque superate, e la disarmante meraviglia di una vita fatta di cose essenziali: la gioia per una brezza che rinfresca il viso tutto ad un tratto. Caro pellegrino, hai sperimentato tutto questo, hai rinnovato la tua fede, le tue scelte e la tua speranza e quando tornerai a casa, tra le vecchiette, i giovani pigri, gli anti-tecnologia, le persone in cerca di qualcuno con cui parlare o sparlare, beh, proprio lì avrai la possibilità di vivere e sperimentare la gioia di guardare con altri occhi chi ti ha magari angustiato, di dare una motivazione di speranza anche agli altri. A questo punto, per passare alle cose serie…si perde qualche Kilo a fare il pellegrino in Spagna? Se torni ed hai perso più di 5 Kili, il prossimo anno veniamo anche io e massimo!

  4. Nonostante la distanza ed il fuso orario (sono a Los Angeles) cerco di connettermi ogni giorno per vedere a che punto passi e poter capire come stai. Vedo che tutto, ora, procede per il meglio…anch la tendinite sembra essere ormai lontana…meno male…e allora vai Don Dino che ci sei quasi! Una preghiera per noi e noi una per te! Pamela e Andrea

  5. le stupidaggini che scrive mia moglie sofia sono da ritenersi strettamente e giuridicamente personali.
    Io e mio figlio ce ne dissociamo categoricamente.
    e comunque non tutti hanno un parroco “tosto” e cocciuto come te…
    quando si dice la provvidenza…
    ti aspettiamo calorosamente ansiosi di ascoltare tutte le ca….e che ti sarai inventato sulla tua ibericus peregrinatio.
    Ciao Rotondino (almeno così eri partito!!!)

  6. Che piacere sentirti! Mi sei mancato! Sono contenta di sapere che i tuoi dolori sono spariti, e ancora di più sapere che sei prossimo alla meta! Hai ragione quando dici che le emozioni non puoi descriverle, ma come mai io riesco a sentirle quando leggo il tuo diario!?! Grazie!!! ti voglio bene Loredana

  7. Questi ultimi giorni ti stai facendo desiderare.
    Ormai questa avventura volge al termine, per cui ci accontendiamo di aspettare quando ci rivedremo per sapere di questi ultimi giorni.
    Buon proseguimento.

    Dangiofraqui

  8. oggi abbiamo partecipato, con Simone, Anna, Massimiliano e Vittoriano alla messa per “gli sportivi” di Acquaviva, celebrata alle 18:00 nella Chiesa di S. Francesco dal mitico Padre Luciano- rilassato e gioso per la sua ben riuscita vacanza in Slovenia- dove abbiamo sponsorizzato la vacanza estiva di Agosto, che consta ad oggi di ben 13 iscritti!!!. Ti volevamo far sapere che Sabato prossimo intorno alle 18:00 presso la Sala Consiliare si terrà una riunione con i ragazzi over 15 per il programma sportivo del prossimo anno. Noi andiamo per riproporre la vancaza estiva anche lì, se sei tornato ed hai tempo, vieni anche tu! Per il resto, Padre Luc. ha tutto sotto controllo. Oggi ha interrogato i ragazzi a messa (es: a quali precetti possono ispirarsi le famiglie? Chi, della trinità, è venuto ad annunciare la volotà del Padre? ecc…), che hanno risposto correttamente a tutte le domande; ogni sera fa un giro in paese ed è sempre molto gentile e simpatico con tutti. Il ginocchio di suor Alfonsina va sempre meglio. Con Suor Josy e la Superiora la Chiesa è sempre impeccabile. Don Elio soffre un po’ il caldo ma è sempre la roccia della Parrocchia. Questo non significa che non c’è bisogno del nostro Parroco, al contrario. Chiediamo a te, ai tuoi compagni pellegrini ed a tutti quelli che scrivono in questo blog, una preghiera speciale per le persone ammalate, e, soprattutto, per coloro che accudiscono e che sono vicine agli ammalati, perché il loro calice sia sorretto da tante mani che li aiutino ad accettare la sofferenza e a non sentirsi soli. Grazie e forza Don Dino, siamo tutti con te!

I commenti sono chiusi.