Cena Fantastica!

Hola!

Dopo tanti menù del dia, questa sera ci voleva. Ristorante di lusso convenzionato con l’albergue: paella, bistecca e patatine, macedonia, acqua e vino a 10 euro. E veramente buono.

Oggi ho sentito molti tramite sms. Molti felici, alcuni carichi di preoccupazioni, qualcuno molto scoraggiato. A tutti mi sento di dire: animo! C’è sempre una strada! E soprattutto, sempre Qualcuno con cui percorrerla.

Questa mattina partiti come al solito verso le 6. Per il secondo giorno consecutivo ho camminato bene e senza dolori, anche divertendomi. A noi si sono aggiunti 4 amici di Padova, ai quali devo gratitudine per l’euro prestato che mi permette di connettermi questa sera (avevo finito gli spiccioli!). Prima parte della mattinata da solo, poi insieme agli altri fino ad Astorga.

La cosa più bella? Ho sentito Francesco al cell.; e poi il messaggio di Giovanni e l’sms di Silvia per me e Sara. Sono rimasto senza parole. Davvero. Gesù sembra quasi assente, ma poi si fa sentire ed agisce con potenza. Bello! Forza Silvia! E speriamo di incontrarci prima o poi.

Dopo la bellissima celebrazione dell’eucaristia di ieri presieduta da Walter, questa sera abbiamo partecipato a quella della comunità delle Carmelitane.

Ora vado a nanna perchê è veramente tardi. Tra poco spengono le luci.

Dopo 536 KM ho imparato che se non si impara a misurare la realtà con l’unità di misura del proprio passo, neppure si sapra godere dell’eternità. Grazie anche a Marco!

Tra 261 arriveremo a Santiago. E già cominciamo a condividere anche la malinconia dell’esperienza che si chiude.

Cena Fantastica!ultima modifica: 2008-07-20T21:49:23+00:00da viandante8
Reposta per primo quest’articolo

14 pensieri su “Cena Fantastica!

  1. ciao don Dino,
    Siamo contenti di sentirti ancora pimpante! Oggi, a messa, abbiamo ricevuto il tuo messaggio rivolto a noi parrocchiani, notiamo che anche se lontano sei presente e attento alla tua comunità. Seguiamo il tuo “camino”, i tuoi entusiasmi, le difficoltà proprie dello status di pellegrino, peraltro ampiamente ripagate. Leggendoti mi ritorna in mente il mio cammino, le mie difficoltà (tendinite anche per me) gli scenari straordinari, la natura, gli incontri, la speciale umanità che in quel contesto si vive.
    Mi sono riletto alcune note dal mio diario scritte proprio a Leon in un momento di difficoltà:
    “…oggi mi ha preso un po’ di sconforto per lo stop forzato, ma forse è proprio questo il messaggio che doveva venire dal mio camino. Se è vero, come è vero, che il Padre non ci da ciò che chiediamo ma ciò di cui noi abbiamo bisogno, va accettato tutto con la consapevolezza che è per il nostro bene; tutto ciò consente di constatare i propri limiti fisici e psicologigi e di riconoscersi fragili e precari, pertanto confidare in Lui e non in noi stessi”
    Per la tendinite c’e un solo rimedio: “Descanso”, te lo sarai sentito dire. Limitare al massimo i pesi, pochi chilometri, camminare lentamente. Io dopo lo stop forzato ho ripreso con la prima tappa di sei km., aumentando poi man mano. Questo naturalmente vale per i vecchietti come me, tu sei giovane ed hai tempi di ripresa senz’altro più veloci.
    Ti auguriamo di ben continuare. Un caro saluto. Buon cammino!
    Paolo e Renata

  2. Come vanno le cose? Tutto a posto?
    Noi domani partiamo ed andiamo da Elena a Bracciano, (Elena ti saluta caramente) e dovremo essere di ritorno giovedì.

  3. caro Dino ci hanno detto che ti hanno comunicato che domenica scorsa ho avuto un malore. ciò è vero in quanto ho avuto un calo di pressione, ma al di là dell’effetto scenografico dovuto dalla mia attesa dell’ambulanza – lungo sdraiato sugli scalini della chiesa di Acquaviva – al pronto soccorso i medici non hanno riscontrato anomalie ed io sto benissimo tanto è vero che oggi siamo venuti a Bracciano con Elena e dopo il lauto pranzo di oggi da Maria Franca, abbiamo appena finito di cenare a casa di Alberto. A proposito ti salutano tutti. Buona notte ed Ultreya

  4. Caro Dino, stiamo a Bracciano a cena a casa di Alberto e oggi a pranzo siamo stati ospiti di Maria Franca ( i figli di Elena) da ciò puoi dedurre che, nonostante le voci che ti sono arrivate sto benissimo, al di là del malora di domenica dovuto ad un calo di pressione anche se scanografico in quanto accaduto sugli scalini della chiesa di Acquaviva all’uscita della messa. UIltreya babbo

  5. forza Dino, dopo la Cruz, che penso sia uno tra i luoghi più importanti del Camino, e che è di certo il più emozionante e toccante (messa a Roncisvalle e Santiago a parte), ti è rimasto veramente poco…..
    Ultreya!!!!
    marco & samuela

  6. forza Dino, dopo la Cruz, che penso sia uno tra i luoghi più importanti del Camino, e che è di certo il più emozionante e toccante (messa a Roncisvalle e Santiago a parte), ti è rimasto veramente poco…..
    Ultreya!!!!
    marco & samuela

  7. forza Dino, dopo la Cruz, che penso sia uno tra i luoghi più importanti del Camino, e che è di certo il più emozionante e toccante (messa a Roncisvalle e Santiago a parte), ti è rimasto veramente poco…..
    Ultreya!!!!
    marco & samuela

  8. forza Dino, dopo la Cruz, che penso sia uno tra i luoghi più importanti del Camino, e che è di certo il più emozionante e toccante (messa a Roncisvalle e Santiago a parte), ti è rimasto veramente poco…..
    Ultreya!!!!
    marco & samuela

  9. Ciao Dino, ormai sei a buonissimo punto.
    Ti ricordo sempre nelle mie preghiere come sono sicura fai anche tu, che hai sempre un pensiero per i tuoi vecchi parrocchiani, vero??
    🙂
    Hasta luego!
    Alessandra – Paese Alto

  10. Ciao Dino, ormai sei a buonissimo punto.
    Ti ricordo sempre nelle mie preghiere come sono sicura fai anche tu, che hai sempre un pensiero per i tuoi vecchi parrocchiani, vero??
    🙂
    Hasta luego!
    Alessandra – Paese Alto

  11. ehi ci stiamo preoccupando per il tuo silenzio 🙁 anche perchè ci manca tanto leggere la fantastica esperienza che stai vivendo…come va?tutto a posto con la caviglia e…ah giusto per un appunto l’altra sera alla presidenza tuo padre ci ha detto di non dirti nulla del suo malore…Federicoooo!!!!ma chi è stato a fare la spia????vabbè dino buon cammino un abbraccio e una preghiera da tutti noi Roberta & c.

  12. ehi ci stiamo preoccupando per il tuo silenzio 🙁 anche perchè ci manca tanto leggere la fantastica esperienza che stai vivendo…come va?tutto a posto con la caviglia e…ah giusto per un appunto l’altra sera alla presidenza tuo padre ci ha detto di non dirti nulla del suo malore…Federicoooo!!!!ma chi è stato a fare la spia????vabbè dino buon cammino un abbraccio e una preghiera da tutti noi Roberta & c.

I commenti sono chiusi.