Atapuerca

Hola compagñeros!

Oggi che ho fatto?

Visto che l’antinfiammatorio era molto “anti”, alle 6,20 ero in cammino con l’intenzione di fare una tappina breve di prova. La giornata, del resto, era iniziata con la preghiera delle lodi e con il salmo che concludeva: “Il Signore è la mia forza! Tu mi dai i piedi della cerva, e sulle alture mi fai camminare!”. Così, ormai nella regione della Castilla y Leon, ho raggiunto l’Alto del la Pedraja (m 1150), incoraggiato anche dalla telefonata di Giada. Paesaggio stupendo, compagni di viaggio grandi, sono giunto a S. Juan de Ortega: posto magnifico (vero Marco?). Mi sraei fermato volentieri lì, ma pìano piano, mi sono trovato, chiacchierando chiacchierando ad Atuapuerca, appunto, con 33,5 Km fatti. Tanto per essere informati in questa località sperduta tra i monti della Oca, sono state rinvenute le tracce della presenza umana risalenti a 800’000 anni fa. Bellissima giornata, bellissimo albergue (in camera con 5 russe quando mi ricapiterà mai??). Tra un po’ cena. Ieri e oggi niente eucaristia, poichè il tempo che rimane lo passo a letto con il ghiaccio al piede.

Ringrazio intanto don Gianni, don Roberto e don Alfonso che daranno una mano per le messe in parrocchia. Oltre che don Elio, P. Luciano e le suore che mantengono saldamente le posizioni in mia assenza: forse il Vescovo li lascerà anche dopo il mio ritorno in Italia?

Infine una riflessione seria: chi fa’ il Cammino, il pellegrino non è né un pazzo né un eroe. Il Cammino non è un assoluto, ma un piccolo “gioco” che rappresenta la vita. Le sofferenze, le difficoltà, gli imprevisti sono poca cosa rispetto al gioco più grande della vita. Tanto per dire che nel “piccolo gioco” si sperimenta la presenza del Signore, che certo non si perderà nel “grande gioco” della Vita. Io lo so ormai e lo ricorderò per sempre: spero anche voi!

Per rispondere a Chiara, non è importante cosa si troverà a Santiago, ma il cammino percorso e cosa si troverà al ritorno. Poiché non si cammina per troqualcosa, ma ci si mette in marcia proprio perchè si è trovatto il tutto. Credo.

Comunque ora vado. Domani a Burgos, nella stupenda cattedrale. Ma fin ora sono 267 km percorsi. Grazie di tutto! Ultreia.

Atapuercaultima modifica: 2008-07-11T18:53:55+00:00da viandante8
Reposta per primo quest’articolo

10 pensieri su “Atapuerca

  1. Ero sicuro che non avresti mollato! Tieni duro finchè ti è possibile! Ma qualunque scelta tu faccia, rimaniamo sempre orgogliosi del nostro parroco! 🙂 Ci sentiamo Don!

  2. Mamma mi ha detto di dirti il nome di un antidolorifico che fa bene pure a papà (date le condizioni) e non fa ma allo stomaco, si chiama co-effergan! Perchè non ti fermi qualche giorno?
    Invece di chiedere a mia sorella che regalo vuole per il compleanno perchè non pensi al regalo che devi fare a me? Pure io faccio il compleanno d’estate ricordi? Secondo me l’hai rimosso!

  3. Dino,
    io ti ho detto che la chiesa e il posto sono belli e rilassanti,verde,serenità,un piccolo ber, ma niente più e che però l’albergue era, anzi è pietoso…..
    buen camino

  4. Ciao don Dino, sono ancora qui a leggere i tuoi appunti. Lo sapevo che non ti saresti fermato!… Ti saluta Luigi, domenica al campetto della parrocchia, ha la rappresentazione zero. Sono tutti nel panico! Ma ce la faranno, come sempre… Ti vogliamo bene. Loredana e Luigi

  5. Sei molto “platonico” oggi con tutte queste riflessioni sul gioco e la vita!
    Oppure stai leggendo “Il gioco delle perle di vetro” di Hesse?
    Comunque grazie…. si capisce subito che l’esperienza che stai vivendo ti sta facendo riflettere sulla bellezza della vita, e per te è talmente bello che non puoi non trasmettere anche a noi le tue emozioni!
    Domani vado a Ferrà e quindi non potrò più leggere il tuo diario fino al 21 luglio!!!
    Buona strada.

  6. Per il compleanno porta quello che vuoi, basta che non sia un bambino! E anche che non sia una cosa ingombrante perché in casa non ci si entra più! L’importante è che riesci a riportarti tu…Kekko dice sempre: “Dino doe ttà? Dino ttà su aereo e quando tonna potta regalo grande”

  7. Ciao Dino e buona domenica…il Vangelo di oggi ci fa riflettere sul seme che fruttifica,tu con l’esperienza che stai vivendo la trasmetti a noi e ci dai la forza di continuare a seminare…grazie sei grande!!! un saluto e un abbraccio Roberta,Angelo e tutta l’A.C.R. diocesana…a presto non ti dimenticare di noi nelle tue preghiere…noi altrettanto per te…

  8. ciao Dino,
    sono a San Benedetto dalla suocera e ho rimediato una connessione…..
    ho letto che stai diventando Bionico, se poi usi co-efferalgan andrai fortissimo perchè si tratat di efferalgan (che in effetti non da fastidi allo stomaco) arricchito con la codeina (!!!) così potrai raggiungere effetti bionici.
    qui procede tutto bene: Stefano stòà imparando ad andare a vela efd è proprio bravo mentre Peppe ha avuto un incidente con la moto (gli hanno tagliato la strada) e ora fa il malato solo per essersi sconocchiato il bacino senza romperlo……
    gli uomini non sono più quelli di una volta, tieni alta la bandiera.
    un abbraccio special!
    Paola

  9. Ciao Don Dino,
    oggi al coro della messa delle 11 c’eravamo solo io, Carmela e Simone; insomma una desolazione, ma con i soliti quattro canti e la partecipazione dell’assemblea ce la siamo cavata: il Signore si sarà sicuramente accontentato di quello che gli ha passato il convento….anzi la parrocchia, apprezzando, come dice Graziella, la buona volontà. Ci stiamo attrezzando per il ritiro, anzi approfitto del blog per pubblicizzarlo: PER I GIOVANI DI ACQUAVIVA, OVER 16, SI ORGANIZZA UNA VACANZA ESTIVA DAL 21 AL 24 AGOSTO A MONTEMONACO, PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI AL GRUPPO GIOVANI CHE SI RIUNISCE PRESSO LA MADONNA DELLA PIETà (O IL BELVEDERE) OGNI VENERDì ORE 21:30, OPPURE TELEFONARE AI NUMERI RIPORTATI SULLE LOCANDINE APPESE IN CHIESA E SULLE VETRINE DI DIVERSE ATTIVITà COMMERCIALI.
    Mamma, Carmela, Maddalena e Valerio ti mandano tanti saluti, ciao ciao

I commenti sono chiusi.